Di Pierre Coppi

Goblinz Studio ci offre un contratto per il ruolo di Dungeon Masters. Finalmente potremo farla pagare a tutti quei sedicenti eroi che per decenni hanno razziato le nostre ricchezze!

Iniziamo mettendo in chiaro una cosa: La premessa di Legend of Keepers (LOK da ora) è assolutamente delirante e, già solamente dopo i primi minuti di gioco, quando ancora eravamo in pieno tutorial, stavamo sghignazzando di gusto. Ma andiamo con ordine. In LOK noi impersoneremo un Dungeon Master e saremo assunti della Dungeons Company, compagnia organizzativa dedita alla difesa dei sotterranei dove noi, mostri senza distinzione alcuna di razza, credo o orientamente (è pur sempre il 2021), riponiamo e nascondiamo da secoli i nostri tesori più preziosi. Troppo spesso infatti, gli ignobili eroi umani hanno impunemente ucciso, massacrato, e sterminato i nostri così dediti dipendenti e colleghi, e tutto questo per il fine ultimo di rubare e dissacrare i nostri tesori più preziosi. E’ ORA DI DIRE BASTA!

Non ci stancheremo mai di ripeterlo, ma LOK, con il suo stile dissacrante, sarcastico e più semplicemente umoristico, ci ha rapito. Ogni cosa verterà attorno a questa fantomatica Dungeons Company, e la chiave di volta sarà che il tutto verrà visto sotto un’ottica aziendale contemporanea, con problematiche che spazieranno dallo stress alla motivazione dei dipendenti, dalle sessioni in palestra alle giornate di problem-solving aziendale dove dovremo magari fare un sacrificio di sangue per risolvere chissà quale assurdo problema. Non è ovviamente finita qui: si potrà organizzare una festa dopo una vittoria, mandare i dipendenti in terapia, spedire i dipendenti in un viaggio di lavoro… tutto, come vedete, potrà essere rapportato ai… mostri reali con cui abbiamo a che fare ogni singolo giorno (Pierre, noto forse una sottile vena critica in quest’ultima frase? Nd.Monica).

Il vero cuore di LOK è però da ricercarsi nella sua natura ibrida di RPG, gestionale, e roguelite. Il vero cuore di Legend of Keepers è la difesa attiva dei sotterranei. Il vostro dungeon sarà composto da stanze collegate in linea retta: due per i vostri mostri (potrete piazzarne fino a tre per stanza), due per le trappole, una per i vostri incantesimi e una per noi, che va detto, agiremo sempre come boss di fine livello (oltre che Dungeon Master e Manager). La nostra stanza sarà sempre l’ultima, ma il resto avrà un suo posto ogni volta diverso e non ci saranno mai due stanze uguali di fila (queste sono le basi, in seguito sarà possibile sbloccare più tipi di stanze). Nelle stanze dei mostri si dovrà combattere a turni contro gli eroi avversari secondo uno stile simile a quello del bellissimo Darkest Dungeon di Red Hook Studios, in quelle delle trappole si infliggeranno vari status negativi, in quelle degli incantesimi altrettanto, e per finire la Boss room sarà dove potremo dare (ipoteticamente) il colpo di grazia ai malvagi eroi razziatori.

La restante parte del gioco sarà dedita alla sezione manageriale del tutto, dove entreranno di forza gli elementi roguelite. In questo gioco, la Campagna sarà suddiviso in settimane, 43 per la precisione. Ogni settimana potrete scegliere una delle due o tre attività disponibili. Alcune settimane saranno dedicate al combattimento nei sotterranei, nel qual caso si potrà scegliere uno dei tre gruppi di avventurieri da affrontare, valutando le loro ricompense rispetto alla difficoltà richiesta. Sarà sempre possibile vedere cosa porteranno le prossime due o tre settimane. Le attività settimanali potrebbero spaziare dal comprare mostri e trappole (per fortuna, il mercante tratterà entrambi), aggiornare i vostri mostri o trappole (purtroppo, non allo stesso tempo), visitare il dottore in qualità di custode del dungeon, potenziare il vostro personaggio e altro ancora. I migliori eventi in Legend of Keepers derivano dalla sua natura casuale. La scelta letteralmente denominata “Evento” potrà essere qualsiasi cosa, da un inaspettato guadagno, a una proposta di affari, ad alcune complicazioni sul posto di lavoro che richiedono un investimento di capitale, prendendo qualche penalità senza ricevere alcun beneficio. Sono sempre una scelta divertente, perché a differenza degli acquisti o della formazione, potenzialmente non avrete bisogno di soldi per ottenere qualcosa di buono. Potreste anche ottenere dei guadagni, quindi è sempre una scelta più redditizia che sprecare semplicemente una settimana. Il “saccheggio” richiede alcuni dei vostri mostri attivi e vi chiederà di scegliere una missione tra le tre disponibili. Ogni missione avrà diverse possibilità di avere un impatto negativo su uno o più dei vostri mostri per garantire (anche se non sempre) la possibilità di ottenere ricchezze, mostri o artefatti. “Viaggio di lavoro” è una versione più stabile del saccheggio: tre scelte, ciascuna che influisce su un mostro, ma saprete sempre cosa otterrete e per quanto tempo il vostro dipendente rimarrà fuori combattimento. Potremmo continuare per pagine e pagine e spoilerarvi ogni singola variabile, ma preferiamo non rovinarvi il gusto della scoperta.

Tecnicamente parlando, LOK è assolutamente delizioso. Il gioco è interamente rappresentato in pixel-art, con animazioni e fondali animati assolutamente strepitosi. Anche a livello sonoro il gioco di Goblinz Studios si difende più che bene, con linee di dialogo ben recitate e una colonna sonora che, pur non facendo gridare al miracolo, è coerente e d’effetto.

In ultima analisi, il miscuglio di generi, idee e toni che è questo Legend of Keepers semplicemente non avrebbe dovuto (potuto, addirittura!) funzionare. Eppure, grazie alla cura riposta da Goblinz nella creazione del titolo, questo roguelite RPG, a turni seppur manageriale, umoristico seppur cruento, incredibilmente funziona. Non solo, funziona alla grande!

POWER RATING:
8.0/10
“Legend of Keepers è una piccola perla, fatevi un favore e giocatelo quanto prima. Non è perfetto, ma è indubbiamente curatissimo e, soprattutto, divertente.”

PRO:
-Tecnicamente delizioso
-Miscela di generi particolare
-Umorismo noir e surreale

CONTRO:
-Gli eventi potrebbero diventare ripetitivi
-La natura roguelite potrebbe mettervi contro situazioni insormontabili

-Codice Review fornito dal Publisher
-Testato su Nintendo Switch

Posted by:Powerwave83

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...