-Codice Review fornito da Chuhai Labs
-Versione Testata: Xbox Series X

-Disponibile per: PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X|S, Nintendo Switch, PC

Chuhai Labs ci regala una perla indie dove impersoneremo uno sfortunato giocatore di Golf dopo la sua… dipartita. Benvenuti a Cursed to Golf!

Potrà non piacere a tutti, ci mancherebbe, ma c’è una innegabile attrattiva presente nel Golf. L’attesa, il calcolare potenza, distanza, vento, inclinazione, l’eccitazione del vedere l’esito della nostra performance… lo ribadiamo, non sarà per tutti i palati, ma è lampante come riesca a suscitare determinate emozioni. Non per niente, sono tanti i titoli di successo dedicati allo sport con mazza e pallina: Dal sempreverde Neo Turf Masters (Arcade/NeoGeo) alle ormai classiche iterazioni di Mario Golf (Nintendo), a questo Cursed to Golf, che andremo ora a prendere in esame.

Iniziamo la nostra disamina del titolo partendo come di consueto dalla trama (avete capito bene, ci sarà una trama a far da sfondo alle vostre performances): Durante il round finale di un torneo, il protagonista viene ucciso da un fulmine e spedito senza troppe cerimonie nel Golf Purgatory, un mondo sotterraneo con un diabolico campo da golf gestito dal Greenskeeper. Per scappare, dovrete completare tutte le 18 buche a scorrimento laterale di fila senza rimanere a corto di colpi. Una struttura roguelike vi rimanderà all’inizio del percorso se fallirete durante uno qualsiasi dei livelli. Il gameplay è il punto cardine dell’intera esperienza, ma Cursed to Golf ha dialoghi spiritosi, una storia piuttosto commovente ed un tono spensierato, se si tiene conto del fatto che sarete essenzialmente intrappolati all’inferno. Ad una prima occhiata, Cursed to Golf ha meccaniche di gioco semplicistiche. Il gioco utilizza un sistema di oscillazione/potenza basato sul clic. Imposterete la potenza del vostro tiro usando un misuratore e la vostra mira premendo di nuovo il pulsante. Fondamentalmente, la mira non è manuale. La direzione del tiro corrisponde alla tempistica del clic. Un’anteprima del tiro mostrerà il percorso che seguirà la palla, così da avere sempre presente l’ipotetica zona di atterraggio nonché la sua traiettoria. A differenza di altri titoli, è bene farlo notare, la vostra borsa sarà composta solamente dal Driver, un ferro generico (Iron) e dal Wedge.

Le tre mazze avranno ognuna una diversa funzione: Il Driver vi permetterà di effettuare lanci lunghi e potenti, l’ Iron vi darà accesso a tiri con una importante parabola, e il Wedge servirà a togliervi d’impaccio, come uscire da bunker di sabbia o erba alta. Poi, ci saranno le Ace Cards: Le carte Ace trasformano i livelli in brillanti rompicapi. Cursed to Golf ha più di 20 diverse carte Ace. Alcune delle carte forniscono vantaggi di base, come prendere un mulligan (ripetendo il tiro precedente), aggiungere colpi al vostro conteggio parziale, fare un tiro di prova, e tante altre ancora. La maggior parte, tuttavia, andranno ad influenzare la pallina da golf e il suo volo.

L’enorme varietà di carte Ace vi offrirà molti modi diversi per affrontare ogni tiro e renderà più accessibili alcuni dei livelli più scoraggianti del gioco. Inizierete ogni partita con un piccolo assortimento di carte Asso, ma man mano che avanzerete nei livelli, via via più impegnativi, il vistro mazzo si espanderà, così come le vostre possibilità di successo. In Cursed to Golf, la valuta principale sarà il denaro, che viene guadagnato in base al numero di colpi rimasti alla fine di ogni livello. Potrete quindi spendere denaro in pacchetti Ace Card e carte singole nei vari negozi che incontrerete durante la vostra partita. Potrete anche trovare denaro e carte asso nei forzieri mentre guidate il vostro golf cart tra le buche della mappa di gioco.

Cursed to Golf bilancia molto bene il concetto di rischio e ricompensa con il suo vario design dei livelli. Gli ostacoli sono posizionati abilmente per farvi pensare a quale carta Ace usare e quale strada prendere. Dato che molti ostacoli infliggono anche una penalità di un colpo, è imperativo evitarli in tutti i modi. Inizierete ogni buca solo con cinque tiri totali, ma potrete aumentare quel conteggio rompendo gli idoli in ogni buca e usando le carte Asso. Il “rischio” è sempre dovuto alla difficoltà del tiro che state tentando di effettuare; anche quando utilizzerete le più stravaganti carte asso, non lascerete il risultato finale al caso. Un colpo ben eseguito funziona sempre, cosa che rende Cursed to Golf rigorosamente “onesto”, nonostante la sua premessa assurda.

Durante le vostre run, dovrete affrontare un trio di boss, che dovrete forzatamente sconfiggere per proseguire. Tutti e tre i boss hanno le loro stranezze e personalità uniche in grado di renderli interessanti e divertenti da affrontare. Il gigantesco Scotsman in armatura colpisce drive ridicolmente lunghi. L’Explorer cambia sezioni del percorso durante la buca per cercare di inciampare. E The Forgotten riceve l’assistenza di un paio di uccelli che imbrogliano e portano la palla oltre le aree più difficili del livello. Fortunatamente, una volta sconfitto un boss, non dovrete affrontarlo di nuovo nelle run successive.

Tirando le somme, Cursed to Golf è una gioia assoluta da giocare, ma è anche bello da guardare e ascoltare. Gli sprite dei personaggi colorati e i design ambientali hanno un’atmosfera reminescente dei gloriosi 16 bit assolutamente affascinante. La colonna sonora elettronica è allegra, orecchiabile e completa la grafica per creare un’atmosfera accogliente in cui trascorrere del tempo. Ogni aspetto di Cursed to Golf si unisce per formare un gioco davvero speciale e unico. Con il suo gameplay-loop semplice e d’effetto, livelli dal design brillante, un’ampia serie di abilità dinamiche e una struttura roguelike finemente bilanciata, Cursed to Golf è un piacere costante. Finora sono stati pubblicati molti fantastici giochi nel 2022, ma Cursed to Golf è senza dubbio tra i migliori esponenti del settore indie. È uno dei migliori giochi di golf mai realizzati, ma per assurdo non deve piacervi lo sport reale per riuscire a godervelo.

POWER RATING:
8.5/10
“Cursed to Golf è uno dei migliori indie del 2022. Delizioso, divertente ed intelligente, è un gioco confezionato con cura che non mancherà di stupirvi.”

PRO:
+Art design-delizioso
+Meccaniche di gioco semplici e finemente implementate
+Livelli e boss vi faranno sudare
+Le carte Ace alterano il gameplay in maniera intelligente

CONTRO:
-Data la natura roguelite, alcuni livelli potranno risultare frustranti

Posted by:Powerwave83

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...