Tanto tempo fa, i videogiochi non erano come li conosciamo adesso. Niente grafica ultrarealistica, niente colonne sonore composte ed eseguite da orchestre di fama mondiale, niente contenuti scaricabili, niente combinazioni ultracomplesse da eseguire con il controller: La grafica era bicromatica, i chip audio erano rudimentali, e i tasti erano (quando andava bene. NdSpike) due. Pixboy, nonostante venga pubblicato nel 2020, si rifà proprio a quel periodo temporale. Andiamo a vedere se questa “operazione nostalgia” può ancora funzionare!

Pixboy, fondamentalmente, è un gioco molto semplice, sia che si vada ad esaminare la storia, sia che si parli del gameplay del titolo. Questo però, non deve essere visto necessariamente in maniera negativa, specialmente considerate le virtù da console portatile di Nintendo Switch. E’ anzi quasi “corretto” che un gioco simile sia uscito per l’ammiraglia Nintendo, in quanto fu proprio la Grande N, a suo tempo, che sconvolse il mondo con il lancio di una delle console portatili più famose di tutti i tempi: Il Game Boy.

Come dicevamo poc’anzi, la trama di Pixboy sarà molto basilare, e ruoterà attorno al nostro protagonista, giovane inventore, che dopo avere inventato una non meglio identificata pozione, vedrà la stessa scomparire, rubata dal perfido (?) cane da compagnia dello stesso Pixboy. Come chiaramente intuibile, nulla di trascendentale, ma in un gioco simile tutto quello necessario è solamente un pretesto per dare un contesto e una piccola spinta alle cose veramente importanti: una su tutte, il Gameplay.

E sul comparto del gameplay, non abbiamo veramente di che lamentarci. Pixboy è un platform old-school (very-old-school, se dovessimo coniare un nuovo genere. NdSpike) che richiederà al giocatore riflessi fulminei, e una buona dose di pazienza. I comandi saranno semplici e facili da ricordare: un tasto per il salto, una doppia pressione dello stesso vi farà planare, e un tasto per sparare con la vostra fidata fionda (a patto di averla raccolta, Pixboy sarà sempre disarmato, di default. NdSpike). E’ un bene che non siano implicate combinazioni di tasti più complesse, perchè il gioco, specialmente nei livelli più avanzati, richiederà salti e schivate precise al millimetro. Venendo poi valutati anche sulla base di quanto tempo si è impiegato a concludere un livello, velocità, precisione, e pazienza dovranno essere alla base delle vostre scorribande nei 4 mondi di gioco. Coerentemente, abbiamo testato il gioco sia con il nostro fidato Hori Horipad, sia con i JoyCon di default, e il gioco ha sempre risposto in maniera precisa ai nostri input. Pixboy, sotto il profilo del gameplay, ci ha convinto.

Longevità e sonoro sono due campi in cui il titolo di Oaky Games dice la sua.

Come già accennato, i mondi di gioco saranno 4, divisi a loro volta in una decina di livelli ciascuno, ognuno di durata sempre maggiore. Ad allungare ulteriormente la longevità del titolo ci saranno poi diverse features come svariate aree segrete da trovare in ogni livello, e filtri cromatici da raccogliere, ognuno da considerarsi come un piccolo easter-egg che si rifà a una particolare retro-console: Dai giochi per MS-DOS a quelli per Game Boy, se siete videogiocatori “non più di primo pelo” apprezzerete sicuramente i vari rimandi.
Anche il sonoro del titolo si difende più che bene, con tracce audio ed effetti sonori coerenti col periodo rappresentato.

Tirando le somme, siamo rimasti piacevolmente sorpresi da Pixboy. Un retro-platformer in grado di divertire e far appassionare il giocatore, un titolo che punta tutto su carisma e gameplay. Sia che voi siate amanti del genere, sia che non lo siate, non date per scontata questa piccola gemma digitale: potrebbe stupirvi!

POWER RATING:
8.0/10
“Un retro-platformer da non dare per scontato, in grado di stupire”


PRO:

-Tecnicamente adorabile
-Level-Design curato
-Livello di sfida gratificante…

CONTRO:
-…ma potenzialmente frustrante

-Codice review fornito dal Publisher

Posted by:Powerwave83

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...