Bentornati allo speciale dedicato a DOOM Eternal, titolo id Software recentemente aggiunto alla lista di Xbox Game Pass. Nel primo episodio abbiamo parlato delle armi del gioco, mentre in questa seconda parte ci occuperemo di quello che, in linea di massima, verrà colpito dalle stesse. Da sempre, DOOM è stato in grado di regalarci nemici che sono entrati di diritto nell’immaginario collettivo del gaming a livello mondiale, ed Eternal non fa sicuramente eccezione. Ecco a voi i nemici di DOOM Eternal! Lasciamo la parola ad Alex Palma, Emerson Tung e Jon Lane:

Doom Slayer:

Il Doom Slayer ha rappresentato una sfida notevole sotto ogni aspetto.  Innanzitutto, volevamo preservare il look complessivo dello Slayer di DOOM 2016 aggiungendo però un nuovo “feeling”.  Basandoci su Heavy Metal (il film d’animazione del 1981), sul DOOM classico e su altre iconiche fonti di ispirazione, siamo riusciti a trovare la chiave del look dello Slayer versione DOOM Eternal. Una cosa che amo dell’approccio al lavoro di id Software è che nessuno di noi ha paura di osare e rischiare, se pensiamo che il risultato finale in prospettiva ne valga la pena. 
-Alex Palma

Icon of Sin:

Chiunque abbia giocato a un titolo della serie DOOM sa che aspetto ha l’Icona del Peccato. La cosa più divertente nel creare l’Icona è stata disegnare un’armatura tecnologica che nascondesse, sotto al metallo, la versione di carne dell’Icona che tutti conosciamo e amiamo.
-Alex Palma

Flagellante (Whiplash):

Il Flagellante mi ricorda moltissimo il Revenant. Mi piace pensare che siano cugini. È stata la prima volta che abbiamo provato a dare un corpo di serpente a un personaggio, e non ero per niente sicuro del risultato finale. Ma ispirarsi a La casa ed Heavy Metal è stato ancora una volta salvifico. E adesso non c’è dubbio che il tutto sia perfettamente in linea con l’estetica del gioco.
-Alex Palma

Mancubus/Cyber-Mancubus:

Il Cybermancubus è stato uno dei demoni su cui mi sono divertito di più a lavorare. Ho deciso di provare a rendere omaggio al Mancubus originale che, a livello visivo, non ha mai smesso di terrorizzarmi.
-Alex Palma

Tyrant:

Questa fusione demoniaca di metallo e carne è una citazione del Cyberdemone originale di DOOM (1993). Siamo voluti restare fedeli allo spirito e agli elementi grafici dello sprite originale, pur adattandolo all’estetica dei videogiochi attuali. Alcuni fan particolarmente attenti potrebbero anche notare che il teschio del Tyrant è metallico e meccanico, un’esplicita citazione a un certo film d’azione degli anni Ottanta con un cyborg assassino come protagonista.
-Emerson Tung

Razziatore (Marauder):

La grafica del Razziatore è stata impegnativa da definire e mettere a punto, giacché si tratta del nemico per antonomasia del Doom Slayer. Durante la produzione abbiamo valutato diverse opzioni come modello, dal “pistolero infernale” al barbaro e persino il samurai. La versione finale del Razziatore ha finito anche per influenzare la corazza indossata dalle Sentinelle.
-Alex Palma

Innescatore (CueBall Zombie):

Volevamo trasmettere al giocatore l’idea che l’Innescatore fosse uno Zombi che esplode all’impatto, così abbiamo optato per una silhouette ispirata alle bombe e alle mine marine.
-Alex Palma

Soldato:

Questo modello è un omaggio al classico zombi del DOOM originale (1993). Il direttore di gioco Hugo Martin ha voluto a tutti i costi mettergli i capelli verdi, e il risultato finale mi ha lasciato a bocca aperta: funziona perfettamente, pur essendo al tempo stesso assurdo. Certe cose si vedono solo in DOOM.
-Alex Palma

Maykr di Sangue (Blood Maykr):

L’universo di DOOM è in continua espansione, e nuove fazioni si aggiungono ogni giorno alla battaglia.  Il Maykr di sangue, angelo corrotto della razza Maykr, ci fa capire che questa civiltà ha ancora un ruolo da giocare nella guerra tra mondi che infuria in DOOM. 
– Jon Lane

Ed eccoci arrivati anche alla fine di questa carrellata di immagini dietro le quinte di DOOM. Cosa ne pensate? Noi adoriamo alla follia questi concept-art, e abbiamo una particolare predilezione verso il Tyrant, classico omaggio al CyberDemon originale. Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti!

Posted by:Powerwave83

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...