Di Pierre Coppi

Un tributo ai mai dimenticati anni ’80, impreziosito da fantastiche sonorità sinth-wave e un lavoro artistico eccellente. Tutti i segreti di Narita Boy nella nostra recensione multipiattaforma!

Ultimamente (e con questo in realtà intendiamo “negli ultimi anni”) è facile ascoltare in giro che gli anni ’80 stanno tornando. Dalle serie tv come Stranger Things ai film come Ready Player One, dalla ri-pubblicazione di classici del casual wear come i leggendari Ray Ban WayFarer passando per case di abbigliamento che ripropongono le (perlopiù) terrificanti combo di colori che ci hanno traumatizzato da bambini, più che tornare, a noi sembra che in realtà non siano mai passati di moda.

Ovviamente, nel mezzo di tutta questa Operation: Nostalgia non possono mancare i videogiochi, la nostra passione. Nel corso dell’ultimo lustro abbiamo potuto assistere a una renaissance del buon vecchio platformer old-school, con alcuni titoli entrati di merito nell’Olimpo delle produzioni di spessore. Shovel Knight, The Messenger, BloodStained (Curse e Ritual), Katana Zero… gli esempi sono molteplici. Ora, tocca a questo Narita Boy, sviluppato da Studio Koba, developer indipendente fondato nel 2016.

Iniziamo subito dicendo che sì, Narita Boy è fantastico, ma non per questo privo di difetti. La cosa che salterà immediatamente all’occhio è la superlativa presentazione visiva dell’intero pacchetto, totalmente realizzata in 2D e impreziosita da alcune delle migliori animazioni che ci sia capitato di vedere da almeno un lustro a questa parte. Vi è poi la parte concettuale e di design, che rende omaggio in più di una occasione a quella che ormai è diventata una culture a sè stante, il decennio del 1980. Narita Boy (NB, da ora) sarà infatti pieno zeppo di citazioni e rimandi al periodo dei colori neon e della nerd-culture in generale, partendo da quella che sarà la cover del gioco: eroe che alza la spada verso il cielo e una figura ammantata nell’ombra alle sue spalle? Se non è per filo e per segno un redesign della locandina di Star Wars: Una nuova Speranza (ep.4, per i lettori più giovani)… Pensate sia finita qui? Tutt’altro. Alcuni degli NPC che incontrerete nel gioco saranno fondamentalmente degli Apple Macintosh gambe-muniti, così come, poco dopo l’inizio dell’avventura, potrete imbattervi in quello che è, senza tanto girarci attorno, un Nintendo Power Glove. Potremmo andare avanti per interi paragrafi a parlare di questi rimandi, ma preferiamo non rovinarvi il gusto della scoperta e proseguire oltre.

Il gameplay di NB sarà riconducibile, come accennato, all’era d’oro dei giochi platform con un pizzico di modernità. Ecco quindi che da retro-platformer NB si appropria del termine NEO-RETRO. Ci saranno sì le fasi puramente a piattaforme, ma sarà presente il backtracking (rivisitare le varie aree), non tanto da farlo diventare un metroidvania, ma abbastanza per non relegarlo nemmeno al minimo comun denominatore del genere. Poi c’è il nostro protagonista: Narita Boy potrà saltare, schivare e, una volta raccolta la Techno-Sword attaccare con una pletora di mosse, sbloccabili mano a mano che si proseguirà nell’avventura. Tali mosse spazieranno dalla canonica 3-hit-combo di base a colpi caricati, spallate, colpi di fucile a pompa (!), potentissimi laser-beam caricati (!!) e altri ancora. I combattimenti di Narita Boy saranno una gioia da giocare, finchè purtroppo non si arriverà alla rivelazione che tutto questo arsenale disponibile non sarà altro che il canonico forma-segue-funzione: Sbloccate un nuovo attacco? Verrà introdotto un nuovo nemico particolarmente suscettibile a quell’attacco specifico, cosa che alla lunga andrà a rendere gli incontri più un gioco di memoria (X funziona contro Y) che una espressione dell’inventiva del giocatore. Detto questo, il combattimento in generale resterà sempre consistente, con comandi reattivi e un design dei vostri antagonisti assolutamente stellare (come il resto del comparto grafico), quindi la ripetitività concettuale verrà perlomeno mitigata da questi fattori. Menzione d’onore per i boss di fine area, che pur non offrendo una sfida impossibile, rimarranno estremamente variegati e dalla personalità estremamente definita.

Tecnicamente il gioco è assolutamente ineccepibile in qualunque area lo si vada a esaminare. Come già scritto più volte (e non ci stancheremo mai di ripeterlo), Team Koba ha realizzato qualcosa di assolutamente spettacolare per quanto concerne il comparto grafico, con animazioni assolutamente deliziose e una arte concettuale decisamente evocativa. Si mantiene sugli stessi altissimi standard anche tutto il comparto audio, con effetti sonori che non mancheranno di farvi tornare alla mente alcuni gloriosi titoli della vostra gioventù e soprattutto, ciliegina sulla torta, una colonna sonora assolutamente meravigliosa, dal tema principale (che aggiungeremo in coda all’articolo come bonus) ai vari motivi che potrete ascoltare durante la vostra avventura.

Tirando le somme, l’opera di esordio di Team Koba è una gemma da giocare senza indugio. Certo, non è esente da difetti, ma possono essere riconducibili a errori di gioventù, facilmente risolvibili in un ipotetico sequel o, parlando del titolo attuale, con una patch risanatoria (non spoileriamo, ma la sequenza simile a quella del tristemente famoso Battletoads ha rischiato di farci abbandonare il gioco). Buona la prima, comunque, come si dice in ambito cinematografico, e un sentito BRAVO a tutto il Team Koba!

POWER RATING:
8.5/10
“Narita Boy, senza troppo girarci attorno, è uno dei migliori Neo-Retro platform disponibili sul mercato. Promosso!”

PRO:
-Tecnicamente sontuoso
-Art-Design incredibile
-Colonna sonora eccelsa

CONTRO:
-Combattimento triviale, alla lunga
-Navigazione confusa

– Testato su Xbox Series X

BONUS! Il Tema Principale di Narita Boy, by Salvinsky:

Il fantastico main-theme di Narita Boy, rimando potentissimo ai mai dimenticati anni ’80!
Posted by:Powerwave83

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...