Di Redazione PW83

Un gioco di ruolo strategico ispirato ai più grandi titoli classici. Affrontate un viaggio avventuroso, incontrate un’intera gamma di personaggi unici e vivete i momenti critici delle vite di Lua e Natheal!

Sarebbe strano se qui a PW83 non ci fossero generi che preferiamo. I giochi di ruolo strategici (S-RPG) sono sicuramente tra quelli, dopo esserci perdutamente innamorati di giochi come i tanti X-Com, i Front Mission (specialmente il terzo capitolo), il leggendario Final Fantasy Tactics, Disgaea, oppure ancora i due Project X Zone (letteralmente un regalo per gli appassionati) o titoli semi-oscuri come La Pucelle: Tactics, che adorammo ai tempi della PlayStation 2. Potremmo sinceramente andare avanti per capitoli e capitoli nominando i titoli che abbiamo amato durante tutti questi anni di carriera videoludica, ed inevitabilmente, a un certo punto andremmo a scontrarci con quello che può tranquillamente essere considerato come il non plus ultra dell’intero genere, la saga di Fire Emblem by Nintendo, a cui il nostro Rise Eterna si ispira. Avanti con la recensione quindi, andiamo a scoprire se la joint-venture composta dai ragazzi di Forever Entertainment, Makee Games e Ricci Cedric Design (di cui abbiamo già recensito il divertente Binary Star Infinity) hanno centrato il bersaglio!

La storia che farà da sfondo a Rise Eterna ruoterà attorno alle vicende di Natheal e Lua, con il primo, ex-guardia reale ora membro di un gruppo di briganti, che recatosi in un vicino villaggio a indagare il ritardo dei suoi compagni, trova come superstite la giovane Lua, ragazza dal carattere…difficile, a dir poco, e dotata di impressionanti abilità combattive, cosa evidenziata dal fatto di essere la carnefice dell’intero gruppo di banditi di Natheal. Proseguendo nell’avventura, maggiori dettagli verranno svelati sui protagonisti, con altri personaggi che si aggiungeranno al “roster” (per usare un termine preso dal nostro genere preferito, i fighting games), ognuno con il suo background e la sua storia da scoprire. Ovviamente, ci sarà una trama che connetterà tutti gli eventi di gioco, un fil rouge intessuto tra oppressione e ribellione, in un contesto magari già visto, ma sempre affascinante.

Il gameplay di Rise Eterna sarà quello classico di ogni singolo S-RPG. Si avranno a disposizione un certo numero di personaggi, e sarà possibile muoverli sulla mappa di gioco seguendo un sistema a turni. Contestualmente, sarà possibile fare attaccare i propri personaggi una volta entrati nel range delle loro armi, oppure ancora raccogliere ingredienti per il crafting o usare speciali oggetti. Vi sono poi alcune peculiarità: tenendo due personaggi in posizioni adiacenti, gli stessi beneficeranno di svariati buff alle loro statistiche, sia in attacco che in difesa. Le missioni disponibili spazieranno dall’eliminare tutti i nemici, al fuggire entro X numero di turni, far raggiungere a determinati personaggi un punto specifico della mappa, così come eliminare un particolare nemico. Al termine di ogni missione si verrà trasportati sulla World Map, dove ogni singolo punto rappresenterà una nuova battaglia. Sempre al termine di una missione si avrà accesso al menù di gestione, dove si potranno selezionare i personaggi da portare in battaglia, e spendere i punti abilità acquisiti. Qui è dove RE si differenzia dagli altri titoli dello stesso genere: invece di guadagnare EXP per ogni singola uccisione e progredire fino al famoso Level Up, i protagonisti guadagneranno un nuovo punto abilità per ogni missione conclusa, che potranno poi spendere in abilità attive e passive come l’aumento degli HP o una nuova mossa offensiva, o altro ancora. Sempre nel menù sopracitato troverete la funzione di Crafting, con cui potrete creare utili oggetti per le battaglie. Pozioni salutari, pozioni di debuff, nuove armi ad uso singolo (in RE non è possibile equipaggiare nuove armi ed armature) come bombe fumogene, esplosive, velenose e via discorrendo. Ultimo ma non meno importante sarà il menu dedicato alle gemme che potrete equipaggiare per migliorare le statistiche dei membri del party. Le migliori (e più rare) elargiranno solo effetti positivi (es. +4 Agilità), mentre quelle di qualità inferiore potranno anche abbassare alcune statistiche (es. -2 Difesa, +2 Attacco).

Rise Eterna, a livello tecnico, si difende decisamente bene, con splendidi pixel-work in 2D animati (menzione particolare a quelli impiegati nei combattimenti) e ottimi artwork per i personaggi. Anche le mappe di gioco offrono un buon livello di varietà e dettaglio. Buono il comparto audio per quanto riguarda gli effetti sonori e, limitatamente alla composizione, la colonna sonora, minata però da una cronica scarsità di tracce disponibili che, inevitabilmente, andranno a ripetersi in loop.

Eccoci alle note negative. In primis c’è da ribadire che ascoltare le stesse tracce audio per ore ed ore darà innegabilmente fastidio, e poi c’è da considerare quello che forse è il difetto più grave di RE: la IA nemica. Troppo spesso ci siamo accorti che potevamo girovagare per la mappa, restando fuori dal raggio d’azione (visivo? Contestuale?) dei nemici facendoci bellamente i fatti nostri, aprendo scrigni del tesoro e raccogliendo risorse. Un comportamento più attivo dei nemici avrebbe sicuramente aggiunto una maggiore tatticità al gameplay e avrebbe probabilmente eliminato i tempi morti.

BONUS – Le versioni per Xbox One e PlayStation 4

Dopo la pubblicazione su Nintendo Switch (che recensimmo originariamente il 18 Maggio 2021, giorno a noi molto caro), abbiamo testato il gioco anche su Xbox Series X e PlayStation 4 PRO. Fondamentalmente non abbiamo notato nessuna differenza sostanziale: gli artword e gli sprites rimangono eccellenti, e il gameplay è quello che abbiamo imparato ad amare quando testammo il gioco la prima volta. Se proprio dobbiamo indicare una differenza rispetto alla versione per la console Nintendo, è sicuramente da ricercarsi nella velocità di caricamento delle mappe, con la versione per Xbox Series X a farla da padrone (non che su PS4 PRO ci metta molto di più, sia chiaro). In ultima analisi quindi, scegliete semplicemente la versione per la console dove preferite giocare, e godetevi uno dei migliori strategici attualmente sul mercato.

Tirando le somme, ci è decisamente piaciuto questo Rise Eterna, ovvio tributo ai grandi SRPG del passato, che strizza l’occhio ai primi, meravigliosi capitoli di Fire Emblem. Estremamente curato sotto il profilo tecnico, barcolla un po’ nel comparto audio e in quello della IA. Un peccato, perché se in questi due settori fosse stata riposta la stessa cura riposta dal team nel creare i superbi personaggi in pixel-art, avremmo avuto per le mani qualcosa di veramente speciale. Ora come ora comunque, ci sentiamo di consigliare Rise Eterna a tutti gli appassionati di giochi di ruolo strategici, sperando nel frattempo che Makee, Ricci Cedric Design e Forever lavorino sodo per risolvere, in un ipotetico Rise Eterna 2, i difetti di questo primo capitolo. Il potenziale c’è, e la capacità anche. Forza!

POWER RATING:
7.5/10 (8/10 su Xbox/PS4)
“Rise Eterna è sicuramente un bel gioco, ben fatto e divertente. Il problema di base è che avrebbe potuto essere un ottimo gioco, con pochi accorgimenti in più.”

PRO:
-Tecnicamente ottimo
-Gameplay solido
-Bel roster di personaggi
-Varietà di mappe e nemici
-Velocità di caricamento (Xbox/PS4)

CONTRO:
– IA nemica
-Colonna sonora ben fatta, ma troppo limitata
-Deja-vu?

-Codice Review fornito dal Publisher
-Testato su Xbox Series X, PlayStation 4 PRO, Nintendo Switch

Posted by:Powerwave83

Una risposta a "#RiseEterna – #Xbox, #PS4, #Switch Review"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...