Di Redazione PW83

Anche per quest’anno, les jeux son faits, come si suol dire sui migliori tavoli da gioco di tutto il mondo, o lupus in fabula, visto che sempre di giochi stiamo parlando, nella redazione di PW83. Quest’anno tra l’altro si è rivelato ancor più ostico dei precedenti, e se vogliamo in misura paradossale. Laddove nel primo anno la cernita della top-ten era fondamentalmente legata nonchè condizionata dallo stato embrionale del sito che state leggendo (in soldoni: sito nuovo -> pochi contatti -> limitato numero di giochi testati), la situazione è andata crescendo esponenzialmente in quello successivo, fino ad arrivare a questo 2022, dove ci siamo trovati fondamentalmente in difficoltà nella cernita di quelle che per noi sono state le migliore esperienze videoludiche, a fronte di una mole di materiale ricevuto letteralmente quadruplicata rispetto al nostro debutto.

Chiaramente, per questo non possiamo che ringraziare tutte le aziende, tutti i publisher, tutte le agenzie PR e tutti gli studi di sviluppo che hanno voluto darci fiducia nel recensire i loro prodotti, così come non possiamo fare a meno di ringraziare Voi, i nostri lettori, che con la Vostra presenza diventate parte integrante del meccanismo di crescita di PW83. Grazie, grazie, e grazie ancora.

Ad ogni modo, così come l’anno scorso, i criteri di selezione saranno semplicissimi: I giochi della lista devono essere stati pubblicati nel 2022 e testati/recensiti dalla redazione di PW83. Noterete poi che mancheranno le recensioni di alcuni titoli di rilievo come God of War: Ragnarok, The Callisto Protocol, Evil West, Bayonetta 3. Il motivo è presto detto: le software house, i publisher o le agenzie PR non sono state in grado di fornirci un codice review. La soluzione a tutto questo? Aiutateci a crescere: commentate, condividete, interagite, parlatene con i vostri amici… Così facendo non solo premierete il nostro lavoro (é un dato di fatto che raramente ai redattori vengano rivolte parole di conforto), ma ci aiuterete ad essere notati e presi in considerazione dalle aziende più di rilievo, così potrete trovare i vostri giochi preferiti in articoli come questo, oltre che, soprattutto, le recensioni specifiche a loro dedicate.

Ogni titolo presentato avrà un suo trailer, una sua descrizione (il perchè della sua presenza in lista, fondamentalmente) e per finire un rimando all’articolo pubblicato su www.powerwave83.com. La piattaforma a lato del titolo (Xbox, Playstation, Switch), è bene ricordarlo, è dove abbiamo testato il prodotto, non è indice di esclusività verso la suddetta.

Prima di iniziare però, lasciateci spendere due parole su alcuni titoli che non sono riusciti ad entrare in classifica per veramente pochissimo. Iniziamo da Jojo’s Bizarre Adventures All-Star Battle R (CLICCATE QUI per la review), riedizione di un titolo pubblicato per Ps3. E che riedizione! Grafica rimaneggiata, nuovi personaggi, e una valanga di contenuti per un gioco che nessun amante di Jojo, o degli anime in generale, dovrebbe farsi sfuggire. Proseguendo, troviamo il bel SD Gundam Battle Alliance (CLICCATE QUI per la review), un gioco apparentemente semplice che però è stato in grado, per qualche motivo, di tenerci incollati allo schermo per almeno 30 ore. Se poi amate il mondo di Gundam, auguri, ne diventerete dipendenti. I prossimi due titoli saranno sicuramente controversi. Il primo è Horizon Forbidden West (CLICCATE QUI per la review), sequel delle avventure di Aloy giocate in Zero Dawn. Perché fuori classifica? Perché per quanto tecnicamente superiore (specialmente su PS5), non siamo riusciti a scrollarci di dosso la sensazione che fosse solamente un “di più, della stessa cosa”. Certo, la trama espande il mondo di gioco e ci sono oggettivamente due o tre novità rispetto al prequel ma… per noi, non è stato abbastanza. Ultimo gioco prima di entrare nel vivo é Dying Light 2 (CLICCATE QUI per la review), ed è veramente un peccato, ma l’ultimo lavoro di Techland, pur ottimo se preso singolarmente, non ci ha convinto quanto il primo. Non siamo riusciti a ritrovarci nel mondo di gioco, per noi troppo proiettato nel futuro, e non ci è granché piaciuta la troppa verticalizzazione del gameplay, così come fondamentalmente la trama a corredo del tutto. Un peccato davvero.

Ora che ci siamo lasciati le formalità alle spalle, si dia inizio al GOTY22 e preparatevi, perchè quest’anno abbiamo voglia di rompere le proverbiali uova nel paniere!

10. Chained Echoes (PlayStation 5/Xbox Series X)

Avete presente il concetto de “L’arte di Arrangiarsi”? Si? No? Bene, perché in ogni caso, diluito nella sua essenza più pura, darebbe come risultato qualcosa di estremamente simile a questo Chained Echoes, gioco di ruolo old-school a turni sviluppato da una sola persona nel corso di 7 anni di dura programmazione. Vasto, con meccaniche complesse, personaggi caratterizzati divinamente ed una trama che andrà a toccare diversi argomenti anche scomodi, Chained Echoes è assolutamente superlativo. Giocatelo!

Recensione: https://powerwave83.com/2022/12/08/review-chainedechoes-un-jrpg-old-school-sublime/

9. Gran Turismo 7 (PlayStation 4/5)

Gran Turismo 7 in nona posizione?! Siete impazziti?” Forse si, forse no. Sia ben chiaro, Gran Turismo 7 è un titolo spettacolare, che porta in dote una realizzazione tecnica incredibile (specialmente su PS5, coadiuvato dalle funzioni del Dual Sense) e diverse novità fantastiche, come il tempo variabile ed il GT Cafè, così come i grandi classici della serie: le auto usate, le prove per le patenti, GT Auto, nuove opzioni di elaborazione (adoriamo i wide-body)… c’è tutto, ma l’anemico roster di auto disponibili (perlomeno inizialmente) insieme a diverse opzioni di microtransazione decisamente predatorie ci hanno fatto storcere il naso. Al netto di questo, comunque, Gran Turismo 7 si rivela ancora una volta una lettera d’amore verso il mondo del motorsport, con un livello di dettaglio in grado di far impallidire i competitor.

Recensione: https://powerwave83.com/2022/03/09/review-granturismo7-gt-non-e-un-gioco-di-corse-e-la-porta-verso-una-intera-sottocultura/

8. DNF Duel (PlayStation 4/5)

Ah, DNF Duel, se solo ci fosse stata un po’ di trasparenza in più… non fraintendeteci, DNF Duel, sviluppato dai fantastici Arc System Works, è innegabilmente un prodotto superbo, giocabilissimo, divertente, accessibile, complesso, ed altre decine di aggettivi lusinghieri, il problema è che dopo il lancio, non si è saputo assolutamente nulla riguardo al destino del titolo, al punto che tanti giocatori (pro e casual, senza distinzioni) lo avevano già dato per morto e dimenticato. Non è fortunatamente il caso, visti i recenti annunci, ma questo ritardo nelle tempistiche ha fatto un po’ scemare l’entusiasmo della player-base. Noi comunque, abbiamo continuato sia a giocarci che a ritenerlo un ottimo prodotto, al punto da inserirlo nella lista dei nostri 10 giochi preferiti del 2022.

Recensione: https://powerwave83.com/2022/06/29/review-dnfduel-nexon-e-arcsystemworks-insieme-per-il-picchiaduro-del-2022/

7. TMNT Shredder’s Revenge (Xbox One)

Non vi nascondiamo che questa settima posizione è stata decisamente difficile da assegnare. Vedete, avevamo intenzione di premiare un picchiaduro a scorrimento, ma scegliere tra questo TMNT e River City Girls 2 (CLICCATE QUI per la review) si è rivelato più complicato del previsto. In ultima analisi, ad ogni modo, abbiamo inserito TMNT: un progetto nuovo di zecca che strizza l’occhio ai grandi classici che hanno fatto la storia delle “Tarta” in ambito videoludico e che potrete (ri)scoprire giocando la superba TMNT Cowabunga Collection di Konami (CLICCATE QUI). Ad ogni modo, Shredder’s Revenge è divertente, animato meravigliosamente e dotato di una delle migliori pixel-art attualmente sul mercato. Perché privarsene?

Recensione: https://powerwave83.com/2022/06/17/review-teenagemutantninjaturtlesshreddersrevenge-cowabunga/

6. Gotham Knights (Xbox Series X)

Gotham Knights è stato sicuramente un titolo piuttosto controverso al lancio: performance traballanti, una trama che non convinceva del tutto, diciamo pure che il gioco aveva oggettivamente dei problemi. Eppure… eppure il carisma dei quattro protagonisti ha continuato a farci tornare a Gotham sino al suo completamento, facendoci godere del rinnovato sistema di combattimento, delle tonnellate di easter-egg e riferimenti, e dei tanti contenuti in offerta. Magari GK non sarà qualitativamente al livello dei sublimi giochi della serie Arkham, ma ciò non toglie che per tutti i fan di DC Comics e del Cavaliere Oscuro (seppur per via trasversale), sia un prodotto imperdibile. Brava WB Montréal!

Recensione: https://powerwave83.com/2022/10/20/review-gothamknights-batman-e-morto-fate-largo-ai-cavalieri/

5. AI: The Somnium Files – Nirvana Initiative (Xbox Series X)

Visionario. Geniale. Appassionante. Potremmo continuare per pagine a tessere le lodi sia di Kotaro Uchikoshi che della sua ultima creazione, il sequel del già ottimo AI: The Somnium Files. Questo gioco, una volta che tutto avrà fatto *click* sarà letteralmente in grado di rapirvi e non vi lascerà andare fino al suo completamento… anzi, fino ai suoi completamenti, visto che per apprezzare al 100% la sua trama meravigliosa sarà necessario più di un playthrough. Abbiamo adorato il primo AI, abbiamo amato Nirvana Initiative alla follia, e speriamo vivamente in un terzo capitolo. Per favore, Spike_Chunsoft!

Recensione: https://powerwave83.com/2022/07/18/review-aithesomniumfilesnirvanainitiative-una-delle-migliori-avventure-del-2022-e-arrivata/

4. Return to Monkey Island (Nintendo Switch, PlayStation 5)

Non potevamo non inserire questa gemma tra i migliori titoli del 2022. Ron Gilbert e Terrible Toybox ci hanno regalato un gioco in grado di giocare con i nostri sentimenti, facendoci scendere una lacrimuccia di nostalgia per il ritorno del leggendario Guybrush Threepwood, e facendoci sbellicare dalle risate per i dialoghi che incontreremo, tutti scritti con la sagacia tagliente che ha reso famosa la serie. Fatevi un favore, e giocatelo.

Recensione: https://powerwave83.com/2022/09/22/review-returntomonkeyisland-guybrush-threepwood-torna-a-solcare-i-mari-nel-nuovo-capolavoro-di-ron-gilbert/

3. Crisis Core Final Fantasy VII REUNION (Xbox Series X)

In tutta onestà, nemmeno noi ci aspettavamo di rimanere così invischiati (per la seconda volta, oltretutto) nelle vicende di Zack Fair, Sephiroth, Cloud Strife, Angeal, e Genesis. C’è poco da fare, però. CC ci ha conquistati grazie al suo gameplay immediato e perfezionato rispetto all’originale, al suo cast di personaggi memorabili e soprattutto per merito di un lavoro di rimasterizzazione eseguito ad opera d’arte da Square-Enix. Se a tutto questo aggiungete che difficilmente riuscirete a trattenere le lacrime… beh, la presenza di CCFF7R sul podio di questo GOTY 22 é perlomeno scontata, non trovate?

Recensione: https://powerwave83.com/2022/12/16/review-crisiscorefinalfantasyviireunion-preludio-ad-un-capolavoro/

2. Elden Ring (Xbox Series X)

Mastodontico. Colossale. Altri aggettivi non renderebbero giustizia al mondo di gioco di Elden Ring, ultima fatica di From Software distribuita da Bandai Namco. Un gioco che prende tutto quello che ha reso iconica la trilogia di Dark Souls, di Demon’s Souls e di Bloodborne, e lo espande con l’introduzione del concetto di open world, novità assoluta per la serie. Potrete spendere centinaia di ore girovagando per l’InterRegno, continuando a scoprire sempre qualcosa di nuovo: un nuovo boss, una nuova arma, un nuovo incantesimo, un nuovo consumabile, un nuovo dungeon, un nuovo NPC. Elden Ring è una fonte assoluta e continua di sorprese, e sarebbe veramente un peccato se non giocaste questo capolavoro, in grado di ridefinire gli standard sia per i giochi Soulslike, che per quelli open world.

Recensione: https://powerwave83.com/2022/02/28/review-eldenring-lapice-dellevoluzione-di-fromsoftware-ed-il-nuovo-punto-di-riferimento-per-gli-open-world/

Ed ora, rullo di tamburi.
Signori e signore, il vincitore del Game of The Year Award 2022 secondo lo staff di PowerWave83
.

1. The King of Fighters XV (Xbox Series X)

“Cosa? Un fighting game che vince il GOTY? Non avete fatto vincere [inserire nome di gioco scontato]? Eresia! Follia!” Può anche essere vero, e non vi nascondiamo che scegliere tra questo ed Elden Ring è stata veramente una delle cose più ardue che ci sia capitato di dover fare in ambito editoriale, ma se c’è un gioco verso il quale abbiamo continuato a ritornare, per mesi e mesi dopo il suo lancio, quello è KOF XV. Vogliamo anche premiarlo perché SNK è riuscita a migliorare il precedente capitolo sotto letteralmente qualunque aspetto si vada a prendere in considerazione: Gameplay? Espanso con nuove meccaniche. Grafica? Migliorata esponenzialmente. Contenuti? A tonnellate, con un roster iniziale di ben 39 personaggi. Colonna sonora? Centinaia di tracce audio da tutti i capitoli dei precedenti KOF ed addirittura da altre serie. DLC? Uno migliore dell’altro, con diversi contenuti gratuiti ed una seconda stagione in arrivo l’anno prossimo. Non solo: i nuovi personaggi creati per questo capitolo sono tutti ottimi (a differenza di buona parte di quelli di KOF XIV), e il gioco sta vivendo nel gotha delle migliori e più prestigiose competizioni eSports di tutto il mondo. SNK ha imboccato una nuova rotta con KOF XV, e secondo noi, é quella giusta. Congratulazioni KOF, ma soprattutto congratulazioni SNK!

Recensione: https://powerwave83.com/2022/02/18/review-thekingoffightersxv-kofxv-fate-spazio-il-re-e-tornato/

Ce l’abbiamo fatta. E’ stato veramente difficile scegliere solamente 10 esponenti per rappresentare la Crème De La Crème del mondo videoludico ma possiamo finalmente tirare un sospiro di sollievo.

Se volete vederci fare ancora meglio però, ve lo ricordiamo, tutto quello che dovete fare è semplicemente… parlare di noi! Condividete, commentate, mettete Like, ogni piccolo gesto aiuta a portare PW83 sempre un po’ più su, e nel fare questo permettete a noi di offrirvi sempre più articoli, sempre più recensioni, sempre più contenuti interessanti.

Detto questo, vi ringraziamo dal profondo del cuore ancora una volta, e vi lasciamo con l’augurio che il 2023 possa essere un anno ancora migliore, sia in termini videoludici che in senso assoluto.

Buon anno da tutto lo staff di PowerWave83!

Posted by:Powerwave83

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...